Giovedì, 01 Ottobre 2015 15:49

Bollettino di Vigilanza Agosto 2015

1.1 PROVVEDIMENTI DI CARATTERE GENERALE
Provvedimento n. 37 del 7 agosto 2015
Contributo di vigilanza per l’anno 2015 a carico degli iscritti nel registro unico degli
intermediari assicurativi e riassicurativi.
L’ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI
VISTO il D.Lgs. 7 settembre 2005, n.209 e successive modifiche ed integrazioni, recante il
Codice delle Assicurazioni Private e, in particolare: a) l’art. 109 concernente l’istituzione del
Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi (RUI) e l’art. 336 concernente la
disciplina dell’obbligo di pagamento annuale del contributo di vigilanza da parte degli
intermediari assicurativi e riassicurativi;
VISTO il Regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006, e successive modifiche e
integrazioni, concernente la disciplina dell’attività di intermediazione assicurativa e
riassicurativa di cui al Titolo IX (intermediari di assicurazione e di riassicurazione) e all’art.
183 (regole di comportamento) del citato D.Lgs. n. 209/2005;
VISTO il decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, recante disposizioni urgenti per la revisione della
spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini, convertito con legge 7 agosto 2012, n.
135, e, in particolare, l’articolo 13 che istituisce l’IVASS - Istituto per la vigilanza sulle
assicurazioni;
VISTO il decreto del Presidente della Repubblica del 12 dicembre 2012 recante lo Statuto
dell’IVASS;
VISTO il Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 27 luglio 2015, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie Generale n. 176 del 31 luglio 2015,
con il quale è stata determinata la misura del contributo di vigilanza dovuto all’IVASS, per
l’anno 2015, dagli intermediari assicurativi e riassicurativi iscritti nel RUI demandando
all’IVASS l’individuazione dei termini e delle modalità di pagamento del contributo;
DISPONE
Art. 1
(Ambito di applicazione)
1. Sono tenuti al pagamento del contributo di vigilanza gli intermediari assicurativi e
riassicurativi, anche non operativi, iscritti nelle sezioni A, B, C e D del RUI alla data del 30
maggio 2015.
Art. 2
(Misura del contributo)
1. Ai sensi dell’art. 1 del D.M. del 27 luglio 2015 la misura del contributo a carico degli
intermediari assicurativi e riassicurativi è stabilita come segue:
a) sezione A (agenti di assicurazione)
a1) persone fisiche € 51,00
a2) persone giuridiche € 287,00
b) sezione B (mediatori di assicurazione e riassicurazione)
b1) persone fisiche € 51,00
b2) persone giuridiche € 287,00
5
Bollettino IVASS n. 8/2015
c) sezione C (produttori diretti) € 20,00
d) sezione D (banche intermediari finanziari, SIM e Poste Italiane-Divisione Bancoposta)
d1) banche con raccolta premi superiore a 100 milioni di euro e Poste Italiane € 10.000,00
d2) banche con raccolta premi da 1 a 99,9 milioni di euro € 7.200,00
d3) banche con raccolta premi inferiore a 1 milione di euro, intermediari € 2.400,00
finanziari e SIM.
Art. 3
(Termini e modalità di pagamento)
1. Gli intermediari effettuano il pagamento al più tardi entro 30 giorni dalla data del presente
provvedimento.
2. Gli intermediari iscritti nelle sezioni A, B e D del RUI effettuano il pagamento
esclusivamente attraverso bonifico bancario o bollettino MAV. L’ordine di bonifico e il
bollettino MAV precompilati sono disponibili esclusivamente attraverso il sito
https://servizi.popso.it/ivass, digitando il proprio codice fiscale/partita IVA e il codice RUI
(10 caratteri compresa la lettera iniziale). Il bollettino MAV, in particolare, è pagabile con
le seguenti modalità:
1) presso gli sportelli bancari presenti sul territorio nazionale;
2) presso gli uffici postali;
3) presso i punti vendita collegati alla rete Sisal e Lottomatica;
4) tramite l’internet banking della propria banca;
5) con carta di credito o PayPal, collegandosi al sito internet www.scrignopagofacile.it.
Le banche iscritte nella sezione D del RUI effettuano il pagamento del contributo dovuto
selezionando nel sito https://servizi.popso.it/ivass la misura contributiva corrispondente
alla classe di appartenenza, stabilita in funzione dell’ammontare dei premi raccolti nel
2014.
Ai fini dell’elaborazione delle fasce di raccolta premi è stata utilizzata la voce 3300
sottovoce 73 della matrice dei conti (cfr. Circolare 272 della Banca d’Italia) con la
qualificazione del “Tipo prodotto/servizio” uguale a “Prodotti assicurativi”, corrispondente
al codice 152 degli archivi.
3. Le istruzioni per il pagamento dei contributi dovuti dagli intermediari iscritti nella sezione
C del RUI saranno comunicate, con apposito avviso, direttamente alle imprese che se ne
avvalgono.
4. I pagamenti che saranno effettuati per importi o modalità diverse da quelle indicate non
potranno considerarsi validi ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di legge.
5. Attraverso il predetto sito https://servizi.popso.it/ivass è possibile verificare l’eventuale
morosità pregressa e pagare i contributi arretrati ancora dovuti.
Art. 4
(Cancellazione dal RUI - Riscossione coattiva)
1. In caso di mancato pagamento del contributo di vigilanza, decorsi 30 giorni dal termine di
pagamento, l’IVASS avvia, previa diffida, la procedura di cancellazione dal RUI ai sensi
dell’art. 113, comma 1, lettera e) del D.lgs. 209/2005.
2. Il mancato pagamento del contributo comporterà, altresì, l’avvio della procedura di
riscossione coattiva ai sensi dell’art. 336, comma 3 del D.lgs. 209/2005.
Art. 5
(Pubblicazione)
1. Il presente Provvedimento è pubblicato sul Bollettino dell’IVASS ed è reso disponibile sul
sito internet dell’Istituto (www.ivass.it).
Il Presidente
6
Provvedimenti IVASS
1.2 PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI SINGOLE IMPRESE
Provvedimento n. 0106345/15 del 26 agosto 2015
Banca Mediolanum S.p.A. - Autorizzazione, ai sensi dell’art. 68 del decreto legislativo
7 settembre 2005, n. 209, all’assunzione del controllo totalitario diretto di Mediolanum
Vita S.p.A. e Mediolanum Assicurazioni S.p.A. Provvedimento.
Con istanza presentata in data 4 giugno 2015 Banca Mediolanum S.p.A., con sede in
Milano, ha chiesto l’autorizzazione, ai sensi dell’art. 68 del decreto legislativo 7 settembre
2005 n. 209, ad assumere il controllo totalitario diretto di Mediolanum Vita S.p.A. e
Mediolanum Assicurazioni S.p.A..
Al riguardo, avuto presente l’esito dell’istruttoria, si accerta, ai sensi dell’art. 68 del
decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209, la sussistenza dei requisiti richiesti per
l’autorizzazione.
In relazione a ciò questo Istituto autorizza, ai sensi dell’art. 68 del decreto legislativo 7
settembre 2005 n. 209, Banca Mediolanum S.p.A. ad assumere il controllo totalitario diretto
di Mediolanum Vita S.p.A. e Mediolanum Assicurazioni S.p.A..
Per il Direttorio Integrato
Il Presidente
7
Bollettino IVASS n. 8/2015
1.3 MODIFICHE STATUTARIE
Provvedimento n. 0096061/15 del 4 agosto 2015
Mediolanum Vita S.p.A. – Modifica statutaria. Provvedimento
Con nota dell'8 luglio 2015 Mediolanum Vita S.p.A. ha comunicato l’avvenuta
esecuzione dell’aumento di capitale sociale da euro 87.720.000 milioni a euro 207.720.000
milioni deliberato dall’Assemblea straordinaria degli azionisti del 28 maggio 2015 ed ha
chiesto l’approvazione della modifica dell’articolo 6 dello statuto sociale concernente il
capitale sociale.
La modifica statutaria è apportata allo scopo di adeguare il contenuto del citato articolo
all’intervenuto aumento di capitale sociale.
Al riguardo, avuto presente l’esito dell’istruttoria, si accerta, ai sensi dell’art. 196 del
decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209 e del Regolamento ISVAP n. 14 del 18 febbraio
2008, che la modifica statutaria proposta non risulta in contrasto con il principio della sana e
prudente gestione.
Ai sensi dell’art. 2436 del Codice Civile resta, peraltro, impregiudicata ogni valutazione
del notaio rogante in ordine alla conformità alla legge della modifica statutaria in argomento.
Per delegazione del Direttorio Integrato
8
Provvedimenti IVASS
Provvedimento n. 0102066/15 del 13 agosto 2015
Filo diretto Assicurazioni S.p.A. – Modifica statutaria. Provvedimento
Con comunicazione del 5 agosto 2015, pervenuta il 10 agosto u.s., Filo diretto
Assicurazioni S.p.A. ha trasmesso copia del verbale dell’assemblea dei soci del 28 agosto
2015 ed ha chiesto l’approvazione della modifica dell’art. 3 dello statuto sociale.
La modifica statutaria in oggetto è conseguente al Provvedimento del 16 giugno 2015
con cui l'Istituto ha rideterminato la composizione del gruppo assicurativo Filo diretto con
l’iscrizione all’Albo di Filo diretto S.p.A., in qualità di capogruppo. Pertanto lo statuto di Filo
diretto Assicurazioni è stato adeguato alle disposizioni di cui all’art. 7, comma 3, del
Regolamento ISVAP n. 15 del 20 febbraio 2008.
Al riguardo, avuto presente l’esito dell’istruttoria, si accerta, ai sensi dell’art. 196 del
decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, e del Regolamento ISVAP n. 14 del 18 febbraio
2008, che le modifiche statutarie proposte non risultano in contrasto con il principio della
sana e prudente gestione.
Ai sensi dell’art. 2436 del Codice Civile resta, peraltro, impregiudicata ogni valutazione
del notaio rogante in ordine alla conformità alla legge della modifiche statutarie in
argomento.
Per delegazione del Direttorio Integrato
9
Bollettino IVASS n. 8/2015
Provvedimento n. 0102562/15 del 14 agosto 2015
Net Insurance S.p.A. – Modifica statutaria. Provvedimento
Con lettera del 30 luglio 2015 Net Insurance S.p.A. ha trasmesso copia dell’estratto del
verbale del Consiglio di amministrazione del 29 luglio 2015 che ha deliberato di dare
esecuzione all’aumento di capitale sociale da € 6.792.475 a € 6.855.328, da attuarsi
mediante emissione di n. 62.853 azioni ordinarie, ed ha chiesto l’approvazione della
modifica dell’articolo 5 dello statuto concernente il capitale sociale.
La modifica statutaria è apportata allo scopo di adeguare il contenuto del citato articolo
all’intervenuto aumento del capitale sociale a seguito dell’esecuzione della seconda tranche
– destinata alle bonus shares – dell’aumento di capitale sociale deliberato dalla assemblea
straordinaria dei soci del 9 luglio 2013 ai fini dell’ammissione delle azioni di Net Insurance
S.p.A. al sistema multilaterale di negoziazione AIM Italia – MAC gestito da Borsa Italiana
S.p.A..
Al riguardo, avuto presente l’esito dell’istruttoria, si accerta, ai sensi dell’art. 196 del
decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209 e del Regolamento ISVAP n. 14 del 18 febbraio
2008, che la modifica statutaria proposta non risulta in contrasto con il principio della sana e
prudente gestione.
Ai sensi dell’art. 2436 del Codice Civile resta, peraltro, impregiudicata ogni valutazione
del notaio rogante in ordine alla conformità alla legge della modifica statutaria in argomento.
Per delegazione del Direttorio Integrato
10
Provvedimenti IVASS
Provvedimento n. 0104040/15 del 19 agosto 2015
Carige R.D. Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A. – Modifica statutaria.
Provvedimento
Con comunicazione del 31 luglio 2015 Carige R.D. Assicurazioni e Riassicurazioni
S.p.A. ha trasmesso copia del verbale dell’Assemblea straordinaria degli azionisti del 27
luglio 2015 ed ha chiesto l’approvazione della modifica dell’articolo 1 dello statuto sociale.
Le modifiche statutarie attengono al cambio della denominazione sociale da Carige R.D.
Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A. ad AMISSIMA Assicurazioni S.p.A. ed alla variazione
delle denominazioni sia del soggetto che effettua attività di direzione e coordinamento sia
del Gruppo Assicurativo di appartenenza.
Al riguardo, avuto presente l’esito dell’istruttoria, si accerta, ai sensi dell’art. 196 del
decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209 e del Regolamento ISVAP n. 14 del 18 febbraio
2008, che le modifica statutaria proposta non risulta in contrasto con il principio della sana e
prudente gestione.
Ai sensi dell’art. 2436 del Codice Civile resta peraltro impregiudicata ogni valutazione
del notaio rogante in ordine alla conformità alla legge della modifica statutaria in argomento.
Per delegazione del Direttorio Integrato
11
Bollettino IVASS n. 8/2015
Provvedimento n. 0104041/15 del 19 agosto 2015
Carige Vita Nuova S.p.A. – Modifica statutaria. Provvedimento
Con comunicazione del 31 luglio 2015 Carige Vita Nuova S.p.A. ha trasmesso copia
del verbale dell’Assemblea straordinaria degli azionisti del 27 luglio 2015 ed ha chiesto
l’approvazione della modifica dell’articolo 1 dello statuto sociale.
Le modifiche statutarie attengono al cambio della denominazione sociale da Carige Vita
Nuova S.p.A. ad AMISSIMA Vita S.p.A. ed alla variazione delle denominazioni sia del
soggetto che effettua attività di direzione e coordinamento sia del Gruppo Assicurativo di
appartenenza.
Al riguardo, avuto presente l’esito dell’istruttoria, si accerta, ai sensi dell’art. 196 del
decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209 e del Regolamento ISVAP n. 14 del 18 febbraio
2008, che le modifica statutaria proposta non risulta in contrasto con il principio della sana e
prudente gestione.
Ai sensi dell’art. 2436 del Codice Civile resta peraltro impregiudicata ogni valutazione
del notaio rogante in ordine alla conformità alla legge della modifica statutaria in argomento.
Per delegazione del Direttorio Integrato
12
2. PROVVEDIMENTI SANZIONATORI

Provvedimenti sanzionatori
2.1 SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE: ORDINANZE
ORDINANZA PROT. N. 94433/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 700,00 (settecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94441/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94501/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della
scadenza del contratto, dell’attestazione sullo stato del rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94515/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Genertel s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
15
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 94517/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Assicuratrice Milanese s.p.a. - Compagnia di Assicurazioni, con sede in San
Cesario sul Panaro (MO).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.150,00 (tremilacentocinquanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 94521/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94523/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano
Violazione artt. 127 del d.lgs. 209/2005 e 11 del regolamento ISVAP 13/2008 - mancato
rilascio al contraente, entro il termine previsto, del certificato e contrassegno
relativi ad una polizza r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.000,00 (tremila/00).
ORDINANZA PROT. N. 94530/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
16
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 94539/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 900,00 (novecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94544/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.100,00 (duemilacento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94743/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 94745/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
17
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 94748/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94753/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94756/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Global Direct Seguros y Reaseguros S.A.U. - Rappresentanza Generale
per l’Italia (già Direct&Quixa Seguros y Reaseguros S.A.U.), con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera d), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 8.100,00 (ottomilacento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94775/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa, con sede in Verona.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
18
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 94778/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Sara Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94784/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa, con sede in Verona.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 900,00 (novecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94791/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Tua Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 94809/15 DEL 3 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00).
19
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 96402/15 DEL 5 AGOSTO 2015
Destinatario Motti Ombretta, presso la residenza in Bedizzole (BS).
Violazione combinato disposto degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento
ISVAP 5/2006 e degli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e 54 del regolamento ISVAP
5/2006, in relazione alle seguenti fattispecie:
- mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei
confronti degli assicurati in n. 40 occasioni;
- mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale in n. 2 occasioni.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 44.000,00 (quarantaquattromila/00).
ORDINANZA PROT. N. 96410/15 DEL 5 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Global Direct Seguros y Reaseguros S.A.U. - Rappresentanza Generale
per l’Italia (già Direct&Quixa Seguros y Reaseguros S.A.U.), con sede in Milano.
Violazione combinato disposto degli artt. 5, comma 2, 7 e 183, comma 2, del d.lgs.
209/2005 e 8, comma 1, del regolamento ISVAP 24/2008 - mancato riscontro al
reclamante entro il termine di 45 giorni dalla ricezione del relativo reclamo.
Norma
Sanzionatoria
art. 319, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.000,00 (quattromila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97256/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Esposito Giuseppe, presso la residenza in Biassono (MB).
Violazione combinato disposto degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento
ISVAP 5/2006 - mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e
trasparenza nei confronti degli assicurati in n. 2 occasioni.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.000,00 (duemila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97265/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Moro Barbara, presso la residenza in Trieste.
Violazione combinato disposto degli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e 54 del regolamento
ISVAP 5/2006 - mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.000,00 (mille/00).
20
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 97270/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Mattacola Giovanni, presso la residenza in Frosinone.
Violazione combinato disposto degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento
ISVAP 5/2006 - mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e
trasparenza nei confronti degli assicurati.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.000,00 (mille/00).
ORDINANZA PROT. N. 97492/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97504/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97511/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione 5.000,00 (cinquemila/00).
21
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 97517/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa, con sede in Verona.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 900,00 (novecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97530/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 97535/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 97543/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario HDI Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
22
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 97546/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa, con sede in Verona.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97554/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Sun Insurance Office Ltd - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in
Genova.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della
scadenza del contratto, dell’attestazione sullo stato del rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.000,00 (tremila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97561/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa, con sede in Verona.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 5.000,00 (cinquemila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97570/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Linear Assicurazioni s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della
scadenza del contratto, dell’attestazione sullo stato del rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00).
23
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 97741/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Helvetia Compagnia Svizzera d’Assicurazioni S.A. - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97747/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 97754/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 10.800,00 (diecimilaottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97756/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 300,00 (trecento/00).
24
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 97764/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del
ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 6.000,00 (seimila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97768/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 97773/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Sun Insurance Office Ltd - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in
Genova.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della
scadenza del contratto, dell’attestazione sullo stato del rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97776/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 5.400,00 (cinquemilaquattrocento/00).
25
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 97778/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 97784/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa, con sede in Verona.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97789/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, commi 2 e 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 28.000,00 (ventottomila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97819/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 900,00 (novecento/00).
26
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 97829/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, commi 2 e 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 14.280,00 (quattordicimiladuecentottanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 97839/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, commi 2 e 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 40.000,00 (quarantamila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97844/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, commi 2 e 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 14.000,00 (quattordicimila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97849/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.260,00 (milleduecentosessanta/00).
27
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 97854/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97857/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Linear Assicurazioni s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.835,00 (duemilaottocentotrentacinque/00).
ORDINANZA PROT. N. 97864/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97875/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
28
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 97881/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.835,00 (duemilaottocentotrentacinque/00).
ORDINANZA PROT. N. 97883/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a.
(già Assicurazioni Generali s.p.a.), con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.835,00 (duemilaottocentotrentacinque/00).
ORDINANZA PROT. N. 97891/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Admiral Insurance Company Ltd, in persona del rappresentante per la gestione
dei sinistri per l’Italia EUI Ltd, presso il domicilio in Roma.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97893/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.050,00 (quattromilacinquanta/00).
29
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 97895/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.835,00 (duemilaottocentotrentacinque/00).
ORDINANZA PROT. N. 97900/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione 7.500,00 (settemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97902/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del
ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 6.000,00 (seimila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97910/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del
ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.000,00 (quattromila/00).
30
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 97911/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, commi 2 e 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 7.560,00 (settemilacinquecentosessanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 97926/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa, con sede in Verona.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 40.000,00 (quarantamila/00).
ORDINANZA PROT. N. 97927/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 20.400,00 (ventimilaquattrocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 97928/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 27.200,00 (ventisettemiladuecento/00).
31
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 97929/15 DEL 6 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 99055/15 DEL 10 AGOSTO 2015
Destinatario Massieri Leda, presso la residenza in Milano e con domicilio eletto presso lo
studio dell’avv. Cauzzi Raffaele, sempre in Milano.
Violazione combinato disposto degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento
ISVAP 5/2006 - mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e
trasparenza nei confronti degli assicurati.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.000,00 (mille/00).
ORDINANZA PROT. N. 100534/15 DELL’11 AGOSTO 2015
Destinatario Leone Servizi Assicurativi s.a.s. di Lara Leone & C., con sede in Monteroni di
Lecce (LE).
Violazione combinato disposto degli artt. 109, comma 6, del d.lgs. 209/2005 e 36 del
regolamento ISVAP 5/2006 - mancata comunicazione all’Istituto, nei termini
previsti, della cessazione di un soggetto dalla carica di responsabile dell’attività
di intermediazione.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.000,00 (mille/00).
ORDINANZA PROT. N. 100536/15 DELL’11 AGOSTO 2015
Destinatario Cufone Gianni, presso la residenza in Corigliano Calabro (CS).
Violazione combinato disposto degli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e 54 del regolamento
ISVAP 5/2006 - mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 5.500,00 (cinquemilacinquecento/00).
32
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 100537/15 DELL’11 AGOSTO 2015
Destinatario Monti Melissa, presso la residenza in Broni (PV).
Violazione combinato disposto degli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e 54 del regolamento
ISVAP 5/2006 - mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.000,00 (duemila/00).
ORDINANZA PROT. N. 100539/15 DELL’11 AGOSTO 2015
Destinatario Laurenzi Sergio, presso la residenza in Monteprandano (AP).
Violazione combinato disposto degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento
ISVAP 5/2006 - mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e
trasparenza nei confronti degli assicurati in n. 4 occasioni.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 12.000,00 (dodicimila/00).
ORDINANZA PROT. N. 101776/15 DEL 13 AGOSTO 2015
Destinatario Popoli Fabiana, presso la residenza in Ferentino (FR).
Violazione combinato disposto degli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e 54 del regolamento
ISVAP 5/2006 e degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento ISVAP
5/2006, in relazione alle seguenti fattispecie:
- mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale per n. 3 conti
correnti;
- mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei
confronti degli assicurati.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, commi 1 e 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 50.000,00 (cinquantamila/00).
ORDINANZA PROT. N. 102751/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Aviva Italia s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 6
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 28 aprile-
22 giugno 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 12.417,00 (dodicimilaquattrocentodiciassette/00).
33
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 102758/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 10.800,00 (diecimilaottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 102766/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 8
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 28 aprile-
22 giugno 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 22.584,00 (ventiduemilacinquecentottantaquattro/00).
ORDINANZA PROT. N. 102769/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 8
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 3 marzo-27
aprile 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 38.667,00 (trentottomilaseicentosessantasette/00).
ORDINANZA PROT. N. 102771/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 8
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 28 aprile-
22 giugno 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 21.001,00 (ventunomilauno/00).
34
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 102773/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 5.000,00 (cinquemila/00).
ORDINANZA PROT. N. 102775/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 102776/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 102778/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Sara Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
35
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 102779/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della
scadenza del contratto, dell’attestazione sullo stato del rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 102781/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 8
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 28 aprile-
22 giugno 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 36.417,00 (trentaseimilaquattrocentodiciassette/00).
ORDINANZA PROT. N. 102783/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Sara Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 7
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 3 marzo-27
aprile 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 9.500,00 (novemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 102786/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 3
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 3 marzo-27
aprile 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 10.084,00 (diecimilaottantaquattro/00).
36
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 102788/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Aviva Italia s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 8
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 3 marzo-27
aprile 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 24.834,00 (ventiquattromilaottocentotrentaquattro/00).
ORDINANZA PROT. N. 102790/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Direct Line Insurance s.p.a., con sede in Cologno Monzese (MI).
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 8
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 3 marzo-27
aprile 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 40.000,00 (quarantamila/00).
ORDINANZA PROT. N. 102792/15 DEL 17 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento ISVAP 31/2009 e
provvedimento ISVAP 2826/2010 - incompletezza e/o erroneità di n. 7
comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo 3 marzo-27
aprile 2014.
Norma
Sanzionatoria
art. 316, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 20.834,00 (ventimilaottocentotrentaquattro/00).
ORDINANZA PROT. N. 103570/15 DEL 18 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 20.000,00 (ventimila/00).
37
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 103573/15 DEL 18 AGOSTO 2015
Destinatario Zuritel s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, commi 2 e 3 del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 10.080,00 (diecimilaottanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 103831/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 40.000,00 (quarantamila/00).
ORDINANZA PROT. N. 103832/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 30.000,00 (trentamila/00).
ORDINANZA PROT. N. 103833/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario Assicuratrice Milanese s.p.a., - Compagnia di Assicurazioni con sede in San
Cesario sul Panaro (MO).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.890,00 (milleottocentonovanta/00).
38
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 103834/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 20.000,00 (ventimila/00).
ORDINANZA PROT. N. 103837/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 20.000,00 (ventimila/00).
ORDINANZA PROT. N. 103927/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 60.000,00 (sessantamila/00).
ORDINANZA PROT. N. 103935/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 10.800,00 (diecimilaottocento/00).
39
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 103940/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa, con sede in Verona.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 900,00 (novecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 103941/15 DEL 19 AGOSTO 2015
Destinatario Zuritel s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.260,00 (milleduecentosessanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 105059/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.050,00 (quattromilacinquanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 105061/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera d), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 8.100,00 (ottomilacento/00).
40
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 105063/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105066/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105067/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105070/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
41
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 105074/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di
risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105077/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105079/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.050,00 (quattromilacinquanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 105081/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00).
42
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 105082/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 105083/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 40.000,00 (quarantamila/00).
ORDINANZA PROT. N. 105085/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105089/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
43
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 105090/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105092/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105098/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza Generale
per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105100/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Vittoria Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.050,00 (quattromilacinquanta/00).
44
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 105102/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 105104/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Zuritel s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo
r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.835,00 (duemilaottocentotrentacinque/00).
ORDINANZA PROT. N. 105105/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105106/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
45
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 105107/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 105109/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Assicuratrice Milanese s.p.a. - Compagnia di Assicurazioni, con sede in San
Cesario sul Panaro (MO).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.100,00 (duemilacento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105110/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 105111/15 DEL 24 AGOSTO 2015
Destinatario Assicuratrice Milanese s.p.a. - Compagnia di Assicurazioni, con sede in San
Cesario sul Panaro (MO).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.100,00 (duemilacento/00).
46
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 105778/15 DEL 25 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 10.800,00 (diecimilaottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105779/15 DEL 25 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 10.800,00 (diecimilaottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105780/15 DEL 25 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 10.800,00 (diecimilaottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105821/15 DEL 25 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
47
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 105826/15 DEL 25 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 105829/15 DEL 25 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 105833/15 DEL 25 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 105840/15 DEL 25 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 5.000,00 (cinquemila/00).
48
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 106317/15 DEL 26 AGOSTO 2015
Destinatario Tortorella Antonio, presso la residenza in Taranto;
Fideli Gianfranco, presso la residenza in Budoni (NU) e con domicilio eletto
presso lo studio dell’avv. Romano Rosanna, in Roma (in concorso).
Violazione combinato disposto degli artt. 109, comma 4, del d.lgs. 209/2005 e 24 del
regolamento ISVAP 5/2006 - ricorso (da parte dell’agente Fideli), nell’esercizio
dell’attività di intermediazione, all’opera di un soggetto (sig. Tortorella) in
assenza della preventiva iscrizione al RUI quale proprio collaboratore.
Norma
Sanzionatoria
art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.000,00 (mille/00).
ORDINANZA PROT. N. 106976/15 DEL 27 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 106977/15 DEL 27 AGOSTO 2015
Destinatario Linear Assicurazioni s.p.a., con sede in Bologna.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.260,00 (milleduecentosessanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 106979/15 DEL 27 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della
scadenza del contratto, dell’attestazione sullo stato del rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00).
49
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 106980/15 DEL 27 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.260,00 (milleduecentosessanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 107340/15 DEL 28 AGOSTO 2015
Destinatario Axa MPS Danni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della
scadenza del contratto, dell’attestazione sullo stato del rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.500,00 (millecinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107344/15 DEL 28 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107345/15 DEL 28 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del
ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 3.000,00 (tremila/00).
50
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 107347/15 DEL 28 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 420,00 (quattrocentoventi/00).
ORDINANZA PROT. N. 107348/15 DEL 28 AGOSTO 2015
Destinatario Aviva Italia s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107413/15 DEL 28 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del
ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 6.000,00 (seimila/00).
ORDINANZA PROT. N. 107415/15 DEL 28 AGOSTO 2015
Destinatario Sara Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 7.500,00 (settemilacinquecento/00).
51
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 107741/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione artt. 125, comma 5 bis, e 148, comma 6, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto,
per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la corresponsione dell’offerta di
risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107742/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera d), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 5.670,00 (cinquemilaseicentosettanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 107743/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Sara Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107744/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Allianz s.p.a., con sede in Trieste.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.500,00 (millecinquecento/00).
52
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 107745/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Axa MPS Danni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento
ISVAP 4/2006 - rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del
rischio.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107746/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del
ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta
di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.000,00 (duemila/00).
ORDINANZA PROT. N. 107748/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 5.000,00 (cinquemila/00).
ORDINANZA PROT. N. 107749/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
53
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 107750/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107751/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107752/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione
dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107753/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.260,00 (milleduecentosessanta/00).
54
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 107754/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Axa MPS Danni s.p.a., con sede in Roma.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107755/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.700,00 (duemilasettecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107762/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del
ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.000,00 (quattromila/00).
ORDINANZA PROT. N. 107765/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell’offerta di risarcimento
al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
55
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 107766/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Direct Line Insurance s.p.a., con sede in Cologno Monzese (MI).
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei
motivi di diniego dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107767/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Carige Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.100,00 (duemilacento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107769/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107770/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV).
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.050,00 (quattromilacinquanta/00).
56
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZA PROT. N. 107773/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera d), e comma 3, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 5.670,00 (cinquemilaseicentosettanta/00).
ORDINANZA PROT. N. 107776/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Global Direct Seguros y Reaseguros S.A.U. - Rappresentanza Generale
per l’Italia (già Direct&Quixa Seguros y Reaseguros S.A.U.), con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107783/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 7.500,00 (settemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107787/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Axa Assicurazioni s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/2006 - mancato
rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione
dell’offerta di risarcimento diretto al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 600,00 (seicento/00).
57
Bollettino IVASS n. 8/2015
ORDINANZA PROT. N. 107793/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Aviva Italia s.p.a., con sede in Milano.
Violazione art. 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto,
dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero
per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 4.725,00 (quattromilasettecentoventicinque/00).
ORDINANZA PROT. N. 107797/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario Zuritel s.p.a., con sede in Milano.
Violazione artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/2008 - mancato accoglimento,
entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di
un sinistro r.c. auto.
Norma
Sanzionatoria
art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00).
ORDINANZA PROT. N. 107802/15 DEL 31 AGOSTO 2015
Destinatario U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano.
Violazione artt. 125, comma 5 bis, e 148, comma 6, del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto,
per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la corresponsione dell’offerta di
risarcimento al danneggiato.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 1.800,00 (milleottocento/00).
58
Provvedimenti sanzionatori
ORDINANZE ANNULLATE/RIDETERMINATE IN SEDE DI AUTOTUTELA NEL MESE DI
AGOSTO 2015
ORDINANZA PROT. N. 85790/15 DEL 22 LUGLIO 2015
Destinatario Donau Versicherung AG Vienna Insurance Group - Rappresentanza
Generale per l’Italia, con sede in Milano.
Violazione artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro del
ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al
danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa.
Norma
Sanzionatoria
art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005.
Importo sanzione euro 40.000,00 (quarantamila/00).
Intervento in
Autotutela
RIDETERMINAZIONE con nota dell’Istituto del 5 agosto 2015.
Importo
rideterminato
euro 20.000,00 (ventimila/00).
59
Bollettino IVASS n. 8/2015
2.2 SANZIONI DISCIPLINARI: RADIAZIONI - INTERMEDIARI
Provvedimento n. 51-14-001625 dell’11 novembre 2014
BERTERA Marco - Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330-331 del D. Lgs. 7
settembre 2005 n. 209. Provvedimento.
Con lettera del 19 dicembre 2013 l’IVASS ha comunicato al sig. BERTERA Marco
l’avvio di un procedimento disciplinare per la violazione delle norme del D. Lgs. 7 settembre
2005 n. 209 e delle relative norme di attuazione.
Il Collegio di Garanzia sui procedimenti disciplinari – Sezione I nell’adunanza del 14
ottobre 2014 ha assunto la deliberazione n. 2441/I le cui esaurienti motivazioni, che sono da
condividere, qui integralmente si richiamano, in ordine al procedimento disciplinare avviato
nei confronti dell’intermediario di assicurazione sig. BERTERA Marco.
Pertanto questo Istituto, ritenuto che gli addebiti contestati ed accertati nel corso
del procedimento medesimo configurano violazioni dell’art. 117 del Codice delle
Assicurazioni Private, nonché degli artt. 54 e 62 del Regolamento ISVAP n. 5/2006, dispone
l’applicazione nei confronti del sig. BERTERA Marco della sanzione disciplinare della
radiazione, ai sensi dell’articolo 329, commi 1, lett. c) e 2 del Codice delle Assicurazioni
Private.
Il presente provvedimento sarà comunicato all’interessato ed alle imprese o agli
intermediari con cui l’interessato ha in corso, o ha avuto all’epoca dei fatti, incarichi o
collaborazioni.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale
Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione ovvero ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla comunicazione.
Per delegazione del Direttorio Integrato
60
Provvedimenti sanzionatori
Provvedimento n. 51-14-001626 dell’11 novembre 2014
SARZI SARTORI Franco – Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del
D. Lgs. 7 settembre 2005, n. 209. Provvedimento.
Con lettera in data 27 settembre 2013 l’IVASS ha comunicato al sig. SARZI
SARTORI Franco l’avvio di un procedimento disciplinare per violazione di norme del D. Lgs.
7 settembre 2005, n. 209 e delle relative norme di attuazione.
Il Collegio di garanzia sui procedimenti disciplinari – Sezione I, nell’adunanza del
23 settembre 2014, ha assunto la deliberazione n. 2426/I le cui esaurienti motivazioni, che
sono da condividere, qui integralmente si richiamano, in ordine al procedimento disciplinare
avviato nei confronti dell’intermediario di assicurazione sig. SARZI SARTORI Franco.
Pertanto questo Istituto, ritenuto che gli addebiti contestati ed accertati nel corso
del procedimento medesimo configurano una violazione dell’articolo 62, comma, 2, lett. a),
punto 4), del Regolamento ISVAP n. 5/2006, dispone l’applicazione nei confronti del sig.
SARZI SARTORI Franco della sanzione disciplinare della radiazione ai sensi dell’articolo
329, commi 1, lettera c), e 2, del Codice delle Assicurazioni private.
Il presente provvedimento sarà comunicato all’interessato ed alle imprese o agli
intermediari con cui l’interessato ha in corso incarichi o collaborazioni.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale
Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione ovvero ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla comunicazione.
Per delegazione del Direttorio Integrato
61
Bollettino IVASS n. 8/2015
Provvedimento n. 51-14-001816 del 15 dicembre 2014
DI NUCCI Monia – Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7
settembre 2005 n. 209 (Codice delle Assicurazioni Private). Provvedimento.
Con lettera del 4 settembre 2013 l’IVASS ha comunicato alla sig.ra DI NUCCI
Monia l’avvio di un procedimento disciplinare per la violazione delle norme del D.Lgs. 7
settembre 2005, n. 209 e della relative norme di attuazione.
Il Collegio di garanzia sui procedimenti disciplinari – Sezione I - nell’adunanza del 4
novembre 2014, ha assunto la deliberazione n. 2463/I, le cui esaurienti motivazioni, che
sono da condividere, qui integralmente si richiamano, in ordine al procedimento disciplinare
avviato nei confronti delle suddette intermediarie di assicurazione.
Pertanto questo Istituto, ritenuto che gli addebiti contestati ed accertati nel corso
del procedimento configurano violazione del Codice delle assicurazioni private e del
Regolamento ISVAP n. 5/2006, dispone l’applicazione nei confronti della sig.ra DI NUCCI
Monia della sanzione disciplinare della radiazione ai sensi dell’articolo 329, commi 1, lettera
c), e 2 del Codice delle Assicurazioni Private con conseguente cancellazione di Marconi
Progetti Assicurativi e Finanziari s.r.l. ai sensi dell’art. 330, comma 2, del Codice delle
Assicurazioni Private, se già non disposta per altra causa.
Il presente provvedimento sarà comunicato all’interessata ed alle imprese o agli
intermediari con cui l’interessata ha in corso incarichi o collaborazioni.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale
Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione ovvero ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla comunicazione.
Per delegazione del Direttorio Integrato
62
Provvedimenti sanzionatori
Provvedimento n. 51-14-001817 del 15 dicembre 2014
SETTIMIO Giovanna – Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del
D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle Assicurazioni Private). Provvedimento.
Con lettera del 4 settembre 2013 l’IVASS ha comunicato alla sig.ra SETTIMIO
Giovanna l’avvio di un procedimento disciplinare per la violazione delle norme del D.Lgs. 7
settembre 2005, n. 209 e della relative norme di attuazione.
Il Collegio di garanzia sui procedimenti disciplinari – Sezione I - nell’adunanza del 4
novembre 2014, ha assunto la deliberazione n. 2463/I, le cui esaurienti motivazioni, che
sono da condividere, qui integralmente si richiamano, in ordine al procedimento disciplinare
avviato nei confronti delle suddette intermediarie di assicurazione.
Pertanto questo Istituto, ritenuto che gli addebiti contestati ed accertati nel corso
del procedimento configurano violazione del Codice delle assicurazioni private e del
Regolamento ISVAP n. 5/2006, dispone l’applicazione nei confronti della sig.ra SETTIMIO
Giovanna della sanzione disciplinare della radiazione ai sensi dell’articolo 329, commi 1,
lettera c), e 2 del Codice delle Assicurazioni Private con conseguente cancellazione di
Marconi Progetti Assicurativi e Finanziari s.r.l. ai sensi dell’art. 330, comma 2, del Codice
delle Assicurazioni Private, se già non disposta per altra causa.
Il presente provvedimento sarà comunicato all’interessata ed alle imprese o agli
intermediari con cui l’interessata ha in corso incarichi o collaborazioni.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale
Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione ovvero ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla comunicazione.
Per delegazione del Direttorio Integrato
63
Bollettino IVASS n. 8/2015
Provvedimento n. 51-14-001819 del 15 dicembre 2014
LASTRUCCI Davide - Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330-331 del D. Lgs.
7 settembre 2005 n. 209. Provvedimento.
Con lettera del 10 febbraio 2014 l’IVASS ha comunicato al sig. LASTRUCCI Davide
l’avvio di un procedimento disciplinare per la violazione delle norme del D. Lgs. 7 settembre
2005 n. 209 e delle relative norme di attuazione.
Il Collegio di Garanzia sui procedimenti disciplinari – Sezione II nell’adunanza del 4
dicembre 2014 ha assunto la deliberazione n. 2486/II le cui esaurienti motivazioni, che sono
da condividere, qui integralmente si richiamano, in ordine al procedimento disciplinare
avviato nei confronti dell’intermediario di assicurazione sig. LASTRUCCI Davide.
Pertanto questo Istituto, ritenuto che gli addebiti contestati ed accertati nel corso
del procedimento medesimo configurano violazioni degli artt. 117 e 183 del Codice delle
Assicurazioni Private, nonché degli artt. 47, 54 e 62 del Regolamento ISVAP n. 5/2006,
dispone l’applicazione nei confronti del sig. LASTRUCCI Davide della sanzione disciplinare
della radiazione, ai sensi dell’articolo 329, commi 1, lett. c) e 2 del Codice delle
Assicurazioni Private.
Il presente provvedimento sarà comunicato all’interessato ed alle imprese o agli
intermediari con cui l’interessato ha in corso, o ha avuto all’epoca dei fatti, incarichi o
collaborazioni.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale
Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione ovvero ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla comunicazione.
Per delegazione del Direttorio Integrato
64
Provvedimenti sanzionatori
Provvedimento n. 51-14-001821 del 15 dicembre 2014
MARCELLO Luigino - Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.
Lgs. 7 settembre 2005, n. 209. Provvedimento.
Con lettera in data 10 gennaio 2014 l’IVASS ha comunicato al sig. MARCELLO
Luigino l’avvio di un procedimento disciplinare per violazione di norme del D. Lgs. 7
settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle Assicurazioni Private, e delle relative norme
di attuazione.
Il Collegio di garanzia sui procedimenti disciplinari - Sezione II, nell’adunanza del
20 novembre 2014, ha assunto la deliberazione n. 2473/II le cui esaurienti motivazioni, che
sono da condividere, qui integralmente si richiamano, in ordine al procedimento disciplinare
avviato nei confronti dell’intermediario di assicurazione sig. MARCELLO Luigino.
Pertanto questo Istituto, ritenuto che gli addebiti contestati ed accertati nel corso
del procedimento medesimo configurano la violazione degli articoli 117 e 183 del Codice
delle Assicurazioni Private e degli articoli 47, comma 1, lett. a) e d), 54 e 62, comma 2, lett.
a), punto 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006, dispone l’applicazione nei confronti del sig.
MARCELLO Luigino della sanzione disciplinare della radiazione ai sensi dell’articolo 329,
commi 1, lett. c), e 2 del Codice delle Assicurazioni Private.
Il presente provvedimento sarà comunicato all’interessato ed alle imprese o agli
intermediari con cui l’interessato ha in corso incarichi o collaborazioni.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale
Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione ovvero ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla comunicazione.
Per delegazione del Direttorio Integrato
65
Bollettino IVASS n. 8/2015
Provvedimento n. 51-14-001851 del 19 dicembre 2014
AMATUCCI Carlo - Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs.
7 settembre 2005, n. 209. Provvedimento.
Con lettere in data 10 luglio e 7 ottobre 2013 l’IVASS ha comunicato al
sig.AMATUCCI Carlo l’avvio di un procedimento disciplinare per violazione di norme del D.
Lgs. 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle Assicurazioni Private, e delle relative
norme di attuazione.
Il Collegio di garanzia sui procedimenti disciplinari - Sezione II, nell’adunanza
dell’11 dicembre 2014, ha assunto la deliberazione n. 2478/II le cui esaurienti motivazioni,
che sono da condividere, qui integralmente si richiamano, in ordine al procedimento
disciplinare avviato nei confronti dell’intermediario di assicurazione sig.AMATUCCI Carlo.
Pertanto questo Istituto, ritenuto che gli addebiti contestati ed accertati nel corso
del procedimento medesimo configurano la violazione degli articoli 117 e 183 del Codice
delle Assicurazioni Private e degli articoli 47, comma 1, lett. a), 54 e 62, comma 2, lett. a),
punto 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006, dispone l’applicazione nei confronti del sig.
AMATUCCI Carlo della sanzione disciplinare della radiazione ai sensi dell’articolo 329,
commi 1, lett. c), e 2 del Codice delle Assicurazioni Private.
Il presente provvedimento sarà comunicato all’interessato ed alle imprese o agli
intermediari con cui l’interessato ha in corso incarichi o collaborazioni.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale
Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione ovvero ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla comunicazione.
Per delegazione del Direttorio Integrato
66
Provvedimenti sanzionatori
Provvedimento n. 51-15-000429 del 25 marzo 2015
DI SABATO Anna– Procedimento disciplinare ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7
settembre 2005 n. 209 (Codice delle assicurazioni private). Provvedimento.
Con lettera del 28 marzo 2014 l’IVASS ha comunicato alla sig.ra DI SABATO Anna
l’avvio di un procedimento disciplinare per violazione di norme del Codice delle assicurazioni
private e della relativa normativa di attuazione.
Il Collegio di garanzia sui procedimenti disciplinari, Sezione II, nell’adunanza del 12
febbraio 2015, ha assunto la deliberazione n. 2522/II le cui esaurienti motivazioni, che sono
da condividere, qui integralmente si richiamano, in ordine al procedimento disciplinare
avviato nei confronti del suddetto intermediario di assicurazione.
Pertanto questo Istituto, ritenuto che gli addebiti contestati ed accertati nel corso
del procedimento configurino violazione degli articoli 117 e 183 del Codice delle
assicurazioni private e degli articoli 54, commi 1 e 2, e 62, comma 2, lett. a), punto 4), del
Regolamento ISVAP n. 5/2006 dispone l’applicazione della sanzione disciplinare della
radiazione ai sensi dell’articolo 329, commi 1, lettera c) e 2, Codice delle Assicurazioni
private.
Il presente provvedimento sarà comunicato all’interessato ed alle imprese o agli
intermediari con cui l’interessato ha in corso incarichi o collaborazioni.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale
Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione ovvero ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni dalla comunicazione.
Per delegazione del Direttorio Integrato
67

3. ATTI COMUNITARI DI INTERESSE PER IL
SETTORE ASSICURATIVO

Atti comunitari di interesse per il settore assicurativo
3.1 SELEZIONE DALLA GAZZETTA UFFICIALE DELL’UNIONE EUROPEA
GAZZETTA UFFICIALE
DELL’UNIONE EUROPEA DESCRIZIONE DELL’ATTO
C 256 del 5 agosto 2015
Comunicazione della Commissione “Modifiche alla
comunicazione della Commissione relativa all'immunità dalle
ammende o alla riduzione del loro importo nei casi di cartelli
tra imprese” (2015/C 256/01).
C 256 del 5 agosto 2015
Comunicazione della Commissione “Modifiche alla
comunicazione della Commissione concernente la
transazione nei procedimenti per l’adozione di decisioni a
norma dell’articolo 7 e dell’articolo 23 del regolamento (CE)
n. 1/2003 del Consiglio in caso di cartelli” (2015/C 256/02).
C 256 del 5 agosto 2015
Comunicazione della Commissione “Modifiche alla
comunicazione della Commissione riguardante le regole per
l’accesso al fascicolo istruttorio della Commissione nei casi
relativi all’applicazione degli articoli 81 e 82 del trattato CE,
degli articoli 53, 54 e 57 dell’accordo SEE e del regolamento
(CE) n. 139/2004 del Consiglio” (2015/C 256/03).
C 256 del 5 agosto 2015
Comunicazione della Commissione “Modifiche alla
comunicazione della Commissione relativa alla cooperazione
tra la Commissione e le giurisdizioni degli Stati membri
dell'UE ai fini dell'applicazione degli articoli 81 e 82 del
trattato CE” (2015/C 256/04).
C 271 del 18 agosto 2015
Notifica preventiva di concentrazione (Caso M.7714 —
Apollo/NKBM) Caso ammissibile alla procedura semplificata
(2015/C 271/06).
C 278 del 22 agosto 2015
Notifica preventiva di concentrazione (Caso M.7733 — Tokio
Marine/HCC) Caso ammissibile alla procedura semplificata
(2015/C 278/05).
C 279 del 24 agosto 2015
Sentenza della Quarta Sezione della Corte di giustizia del 25
giugno 2015 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta
dal College van Beroep voor het Bedrijfsleven — Paesi
Bassi) — CO Sociedad de Gestión y Participación SA e
a./De Nederlandsche Bank NV/De Nederlandsche Bank
NV/CO Sociedad de Gestión y Participación S e a. (Causa
C-18/14). Rinvio pregiudiziale — Ravvicinamento delle
legislazioni — Assicurazione diretta diversa
dall’assicurazione sulla vita — Direttiva 92/49/CEE — Articoli
15, 15 bis e 15 ter — Valutazione prudenziale delle
acquisizioni e degli incrementi di partecipazione qualificata
— Possibilità di collegare l’approvazione di un progetto di
acquisizione ad una restrizione o ad una prescrizione
(2015/C 279/13).
C 283 del 28 agosto 2015
Notifica preventiva di concentrazione (Caso M.7735 —
Fosun/BHF-KB) Caso ammissibile alla procedura
semplificata (2015/C 283/02).
71

4. ALTRE NOTIZIE

Altre notizie
4.1 TRASFERIMENTI DI PORTAFOGLIO DI IMPRESE DELLO SPAZIO
ECONOMICO EUROPEO
Comunicazione del trasferimento del portafoglio assicurativo danni, ivi inclusi
contratti per assicurati residenti in Italia, da “Nipponkoa Insurance Company (Europe)
Limited” a “Sompo Japan Nipponkoa Insurance Company of Europe Limited”,
entrambe con sede nel Regno Unito.
L’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni - IVASS, dà notizia che l’Autorità di Vigilanza
del Regno Unito ha comunicato l’approvazione del trasferimento del portafoglio assicurativo
danni, da “Nipponkoa Insurance Company (Europe) Limited” a “Sompo Japan Nipponkoa
Insurance Company of Europe Limited”, con effetto 31 luglio 2015.
Il trasferimento non è causa di risoluzione dei contratti trasferiti, ma i contraenti che hanno il
loro domicilio abituale o, se persone giuridiche, la sede legale nel territorio della Repubblica
possono recedere dai rispettivi contratti entro il termine di sessanta giorni dalla
pubblicazione della presente comunicazione.
* * * * *
Comunicazione del trasferimento del portafoglio assicurativo vita, ivi inclusi contratti
per assicurati residenti in Italia, da “HSBC Life (UK) Limited” a “ReAssure Limited”,
entrambe con sede nel Regno Unito.
L’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni - IVASS, dà notizia che l’Autorità di Vigilanza
del Regno Unito ha comunicato l’approvazione del trasferimento del portafoglio assicurativo
vita, da “HSBC Life (UK) Limited” a “ReAssure Limited”, con effetto 31 agosto 2015.
Il trasferimento non è causa di risoluzione dei contratti trasferiti, ma i contraenti che hanno il
loro domicilio abituale o, se persone giuridiche, la sede legale nel territorio della Repubblica
possono recedere dai rispettivi contratti entro il termine di sessanta giorni dalla
pubblicazione della presente comunicazione.
75
Bollettino IVASS n. 8/2015
4.2 TASSO DI INTERESSE GARANTIBILE NEI CONTRATTI RELATIVI AI RAMI
VITA
Determinazione dei tassi massimi di interesse da applicare ai contratti dei rami vita
espressi in euro che prevedono una garanzia di tasso di interesse.
Regolamento ISVAP n. 21 del 28 marzo 2008
(Valori percentuali)
Mese di rilevazione
Rendimento Lordo del
titolo di Stato guida
BTP a 10 anni
TMO 60%TMO
Tasso massimo
garantibile
(TMG)
75%TMO
Tasso massimo
garantibile
(TMG)
(1) (2) (3) (4)
2012 mag 5.783 5.783 3.470 3.00 4.337 4.00
giu 5.904 5.901 3.541 3.00 4.426 4.00
lug 5.996 5.946 3.567 3.50 4.459 4.00
ago 5.882 5.882 3.529 3.50 4.412 4.00
set 5.254 5.254 3.152 3.50 3.941 4.00
ott 4.953 4.953 2.972 3.50 3.715 4.00
nov 4.851 4.851 2.911 3.50 3.638 4.00
dic 4.542 4.542 2.725 2.75 3.407 4.00
2013 gen 4.208 4.208 2.525 2.75 3.156 4.00
feb 4.493 4.493 2.696 2.75 3.370 3.25
mar 4.640 4.640 2.784 2.75 3.480 3.25
apr 4.278 4.278 2.567 2.75 3.209 3.25
mag 3.964 3.964 2.378 2.75 2.973 3.25
giu 4.379 4.379 2.627 2.75 3.284 3.25
lug 4.418 4.418 2.651 2.75 3.314 3.25
ago 4.419 4.419 2.651 2.75 3.314 3.25
set 4.541 4.474 2.684 2.75 3.355 3.25
ott 4.248 4.248 2.549 2.75 3.186 3.25
nov 4.095 4.095 2.457 2.75 3.071 3.25
dic 4.114 4.155 4.155 2.75 3.086 3.25
2014 gen 3.866 3.866 2.320 2.75 2.900 3.25
feb 3.651 3.651 2.191 2.75 2.738 3.25
mar 3.399 3.399 2.039 2.25 2.549 3.25
apr 3.228 3.228 1.937 2.25 2.421 2.50
mag 3.123 3.123 1.874 2.25 2.342 2.50
giu 2.92 2.920 1.752 2.25 2.190 2.50
lug 2.794 2.794 1.676 1.75 2.096 2.50
ago 2.633 2.633 1.580 1.75 1.975 2.50
set 2.4 2.400 1.440 1.75 1.800 2.00
ott 2.424 2.424 1.454 1.75 1.818 2.00
nov 2.290 2.290 1.374 1.50 1.718 2.00
dic 1.990 1.990 1.194 1.50 1.493 2.00
2015 gen 1.702 1.702 1.021 1.50 1.277 2.00
feb 1.557 1.557 0.934 1.00 1.168 1.25
mar 1.294 1.294 0.776 1.00 0.971 1.25
apr 1.357 1.357 0.814 1.00 1.018 1.25
mag 1.812 1.812 1.087 1.00 1.359 1.25
giu 2.199 2.038 1.223 1.00 1.528 1.25
lug 2.042 1.975 1.185 1.00 1.481 1.25
(4) Tasso massimo applicabile, limitatamente ai primi otto anni della durata contrattuale, per i contratti a premio unico di assicurazione
sulla vita non di puro rischio e di capitalizzazione, semprechè l'impresa disponga di un'idonea provvista di attivi per la copertura degli
impegni assunti (contratti di cui all'art. 15 del del Regolamento ISVAP n. 21/08). Le variazioni del livello di tasso massimo devono trovare
applicazione entro tre mesi dalla fine del mese nel quale se ne determina il valore.
(3) Tasso massimo applicabile ai contratti dei rami vita che prevedono una garanzia di tasso di interesse, per i quali le imprese detengono
una generica provvista di attivi (contratti di cui all'art. 13 del Regolamento ISVAP n. 21/08). Le variazioni del livello di tasso massimo
devono trovare applicazione entro tre mesi dalla fine del mese nel quale se ne determina il valore.
(2) Il TMO di ciascun mese è dato, ai sensi dell'art. 12 di cui al Regolamento ISVAP n. 21/08, dal minore fra il rendimento lordo del BTP a
10 anni del mese considerato e la media semplice dei rendimenti lordi del BTP a 10 anni degli ultimi dodici mesi.
(1) Desunto dalla pubblicazione mensile della Banca d'Italia "Supplementi al Bollettino Statistico - Indicatori monetari e finanziari -
Mercato finanziario -Tavola n. 7, TDEEM115".
76

Class Consulting Srl

Piazza De Gasperi, 24

21047 Saronno (VA)

P.IVA 02354290351

Contatti

Tel. +39 02 96248961

fax. +39 02 96704582

Mail. info@class-consulting.it

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito.

Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Approvo

numero verde